All Posts By

admin

primi

Risotto zucca e limone

novembre 29, 2018

Adoro la zucca, nei dolci, per contorno, cremosa come vellutata ma soprattutto come ingrediente base nei risotti. Oggi è la protagonista, insieme all’agrume per eccellenza, il limone, del mio risotto autunnale. La dolcezza della zucca abbinata al sapore più aspro del limone creano un primo piatto delicato e con un retrogusto particolare gustoso, che porterà l’Autunno nelle vostre papille gustative. Il tocco in più? La scorzetta del limone finale grazie alla mia grattuggia a lama fine about Microplane. Venite a scoprire l’intera gamma. Microplane è azienda leader nelle grattugge professionali e non solo. Con una storia di oltre 20 anni alle spalle, l’esperienza ma anche l’innovazione sono due punti cardine dell’azienda.

Ingredienti per 4 persone
500 gr di riso Carnaroli
1 limone spremuto e la sua scorza
1 cipolla
Mezzo bicchiere di vino bianco
250 gr Zucca a cubetti
1 litro circa di brodo vegetale
Sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Iniziate con la preparazione della zucca. Lavatela, eliminate la buccia, i semi e filamenti interni e ponetela in pentola con un filo d’olio e mezza cipolla. Lasciate cuocere per circa 10/15 minuti fino quando risulta morbida (se serve aggiungete un mestolo di brodo).

In una casseruola soffriggete la cipolla tagliata fine con l’olio, aggiungete il riso e tostatelo per circa un minuto, sfumate con il vino e fatelo assorbire. Aggiungete la zucca ormai cotta e bagnate con il brodo vegetale e mezzo limone spremuto. A cottura ultimata mantecare con il restatante succo di limone. Servite con una generosa grattuggiata di scorza di limone e qualche foglia di timo fresco.

barilla

La mia Pasta World Championship

novembre 13, 2018

Oggi vi racconto della mia esperienza al Pasta World Championship 2018 di Barilla.

Partiamo dalla location: la Pelota, uno spazio nel cuore della frenetica Milano che ha accolto al meglio la competizione, creando uno scenario unico e dal profumo di casa.

Passiamo poi alla vera protagonista: la pasta Barilla. Ho avuto la fortuna di ripercorrere la sua storia, i suoi odori, i suoi sapori e anche le sue novità (le nuovissime paste ai legumi sono davvero buonissime e ricche di proteine), ma soprattutto ho potuto assaggiare alcuni dei piatti preparati dai 18 giovanissimi cuochi di tutto il mondo, che hanno partecipato alle “Mastery Challenges” per mettere alla prova le loro abilità e creare primi piatti creativi, rispettando il tema culinario di quest’anno: Eat positive.

Il mio “taste” era il piatto della canadese Angela Villalta, gli strepitosi Capellini con ricci di mare e cozze. Io che sono un’amante dei piatti a base di pesce l’ho davvero apprezzato, ho percepito il profumo di mare abbinato al sapore più deciso e agrumato del limone che insieme hanno creato una combo davvero perfetta.

Ciò che mi è rimasto più impresso delle 2 giornate sono le presentazioni dei piatti, davvero molto curate, creative e ben bilanciate nella scelta dei colori, dei piatti e dei sapori.

Molto interessanti gli interventi degli ospiti dal calibro di Davide Oldani che ha partecipato come giurato nella fase finale e ha preparato un piatto in pochi minuti seguendo il ritmo di musica e Pietro Leemann, il primo chef europeo a ricevere una stella Michelin per un ristorante vegetariano, che ha proposto una Master Lesson sul modo migliore di cucinare con le nuove paste ai legumi.

Per concludere: gli eventi di questi 2 giorni hanno centrato il tema del “mangiare positivo”, donando piacere ai nostri palati di interessati spettatori e risaltando la pasta come ingrediente base della nostra quotidianità, capace di conferire gusto, piacere, benessere e soprattutto versatilità ai pasti di noi italiani ma non solo… Sono stati 2 giorni molto intensi ma grazie all’atmosfera creata devo confermare il detto che mi accompagna fin dall’infanzia “dove c’è Barilla c’è casa”.

dolce

Biscotti al caco e avena

novembre 4, 2018

Vi avevo promesso la ricetta dei miei biscotti al caco e avena preparati in 5 minuti. Sono veloci, sanissimi (non ci sono uova, burro, zucchero) e gustosi per una merenda della domenica pomeriggio.

Ingredienti per circa 10 biscotti:
la polpa di un caco (circa 170 gr)
50 gr di fiocchi d’avena
3 cucchiaini di semi di chia
4 cucchiaini di cacao
30 gr di farina di cocco
cannella qb
per decorare:
miele q.b.
lamelle di mandorle q.b.

Mescolate, con l’uso di una frusta, la polpa del caco con tutti gli altri ingredienti.
Lasciate riposare per 10 minuti in modo che i sei di chia si ammorbidiscono.
Formate i vostri biscotti e poneteli sulla teglia ricoperta da carta forno.
Infornate a 180 gradi per circa 25 minuti.
Lasciare raffreddare i biscotti su una gratella e cospargeteli con un pizzico di miele e qualche lamella di mandorla tostata.

primi

Malfatti ricotta e spinaci

ottobre 12, 2018

La passata di pomodoro è uno dei punti forti della cucina siciliana e direi più in grande, di quella italiana. Nella mia dispensa non può mai mancare, se poi è di pomodoro e datterino ancora meglio. È ideale per condire un semplice piatto di pasta, in accompagnamento a pesce, carne e verdure. Oggi ve la propongo nella sua purezza:  passata di pomodoro e datterino Agromonte. Il suo gusto intenso e il suo sapore deciso si accompagneranno benissimo ai miei malfatti di ricotta e spinaci.

Ingredienti:
spinaci freschi 700 gr
passata di pomodoro e datterino Agromonte 520 gr
ricotta 350
1 uovo
parmigiano 70 gr
farina 00 2 cucchiai + un po’ per infarinarli
noce moscata qb
sale e pepe q.b
olio qb

Iniziate con il sugo: in una pentola preparate un soffritto di cipolle e fate cuocere la passata di pomodoro e datterino Agromonte per circa mezz’ora. A fine cottura aggiungete delle foglie di basilico fresco.

Nel mentre dedicatevi ai malfatti. Lavate e cuocete in una pentola capiente gli spinaci (la sola acqua di lavaggio è sufficiente per la cottura). Schiacciateli in un colino per eliminare l’acqua in eccesso. Unite agli spinaci la ricotta, l’uovo, il parmigiano, sale, pepe, noce moscata e farina. Mescolate il tutto per bene.

Mescolate il tutto per bene. Con l’aiuto di un cucchiaio formate i malfatti, passateli nella farina e poneteli su una teglia rivestita da carta forno.

Con l’aiuto di un cucchiaio formate i malfatti, passateli nella farina e poneteli su una teglia rivestita da carta forno. Cuocete i malfatti in abbondante acqua salata bollente. Non appena salgono a galla sono pronti.

Distribuite in un piatto il sugo al pomodoro e sopra i malfatti. Un filo d’olio, una spolverata di parmigiano e il piatto è pronto.

dolce

Focaccia dolce all’uva fragola

ottobre 2, 2018

Chi non ama l’uva fragola? A me piace molto e oggi vi propongo la mia focaccia all’uva fragola; è dolce (ma non troppo) lievitato autunnale, in questo periodo di vendemmia direi che è ottimo. Esistono numerose varianti di questa ricetta, c’è chi usa l’uva nera, chi la bianca e chi come me l’americana.

Ingredienti per la focaccia:
500 gr di farina 00
300 ml di acqua
20 gr di lievito di birra fresco (se avete quello secco 1 bustina di circa 8 gr)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiano di miele
30 gr di olio d’oliva (extravergine)
50 gr di zucchero

Per la Farcitura:
900 gr di uva fragola
2-3 cucchiai di zucchero
q.b. di olio d’oliva

Per preparare la focaccia dolce all’uva fragola iniziate a preparare la pasta da pane. Riunite in una planetaria (oppure in una ciotola) la farina, il miele e il sale.

Azionate la planetaria oppure iniziate ad impastare aggiungendo l’acqua nella quale avrete sciolto il lievito di birra. Lavorate fino ad vere un impasto morbido ed elastico.

Posizionare l’impasto in una ciotola, copritelo con un panno e lasciatelo lievitare nel forno spento (o con la sola luce accesa) per un paio d’ore.

Riprendete l’impasto e rimettetelo nella ciotola dell’ impastatrice, aggiungete lo zucchero e l’olio ed impastatelo di nuovo, fino a completo assorbimento degli ingredienti.

Dividete l’impasto in due parti e stendete il primo su un piano infarinato, poi sistematelo nella teglia ricoperta da carta forno.

Copritelo con metà degli acini di uva fragola lavati ed asciugati, spolverizzare con 1 cucchiaio generoso di zucchero ed un filo d’olio.

Stendete anche il secondo panetto di pasta e con questo coprite la focaccia.

Distribuite in superficie gli altri acini di uva, altro zucchero ed ancora un filo d’olio

Infornate la focaccia in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

dolce

Budino al fondente e caffè

settembre 10, 2018

Già vi avevo parlato del Cook Processor Artisan di KitchenAid: un robot da cucina ma soprattutto un ottimo alleato per pranzi, cene e non solo. La scuola sta per iniziare, la mia Sofi l’asilo 🙂 e per coccolarla le preparare una merenda davvero golosa: Il budino al caffè e cioccolato (se lo fate solo per i bimbi consiglio di usare il cioccolato al latte e mettere pochissimo caffè).

Se siete interessati a questo fantastico robot con il codice KALIT18 nell’apposita sezione del sito KitchenAid dedicata allo shopping online, avrete diritto a uno sconto del 20% su tutti i prodotti all’interno della gamma di piccoli del Brand.

INGREDIENTI
100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio di caffè solubile
2 cucchiai di miele
40 g di amido di mais
500 ml di latte fresco intero

per decorare:
ribes
pistacchi
farina di cocco

Inserite lo StirAssist nella ciotola di cottura, mettete il caffè, il miele e l’amido
Impostate la funzione Stufare P1 e premete Start per avviare la cottura.
Iniziate subito a versare il latte a filo attraverso il foro del coperchio.

Al segnale acustico aggiungete il cioccolato fondente, impostate il tempo a 4 minuti, la temperatura a 90°C e la velocità a 2 poi premete Start per terminare la cottura.

Versate il composto in uno o più stampini.

Servite con un rametto di ribes, qualche pistacchio a tocchetti e un cucchiaino di farina di cocco.

antipasti contorni

Cipolle stufate al forno di Veronesi

settembre 2, 2018

Tra le mie letture sotto l’ombrellone c’è stato il libro di Veronesi “La dieta del digiuno”. L’ho trovato molto interessante e soprattutto al suo interno Umberto propone alcune ricette. Ho provato a rifare le sue cipolle stufate al forno. Le ho trovate davvero squisite. La ricetta è la sua, io ho aggiunto solo qualche foglia di basilico.

Ingredienti

8 cipolle bianche
2 gambi di sedano
2 carote
2 cucchiai di farina mais fioretto
una manciata di capperi
8 rametti di timo fresco
basilico fresco q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Pulite le cipolle eliminando la buccia esterna e tagliandole a metà, quindi svuotate ogni metà mettendo da parte la polpa. Mi raccomando lasciate qualche strato di cipolla! Ora tritate nel mixer le carote, il sedano, il basilico e la cipolla messa da parte. Aggiungete al trito la farina di mais fioretto, sale e pepe q.b. e quattro cucchiai di olio. Mescolate per bene questa farcia che avete preparato e riempite le mezze cipolle.
Decorate e profumate con un rametto di timo e qualche cappero in superficie. Infornate a 220° per circa 35 minuti. Servire tiepide o anche fredde.
Se scegliete delle cipolle piccole potete proporle come finger food!

contorni

Bastoncini di zucchine aromatizzate al balsamico

agosto 28, 2018

Oggi vi propongo un contorno velocissimo e con pochi ingredienti: bastoncini di zucchine aromatizzate al balsamico. La dolcezza delle zucchine si incontra con il sapore deciso dell’aceto Balsamico di Modena IGP Ponti e la croccantezza dei pinoli tostati. Per gli amanti, come me, dell’aceto questa ricetta vi piacerà sicuramente. Provate e fatemi sapere.

Ingredienti:
4 zucchine
2 cucchiai di aceto Balsamico di Modena IGP Ponti
Mix di spezie
1 aglio
Sale e pepe q.b
Pinoli q.b

Lavate e tagliate a listarelle le zucchine.

In una pentola scaldate 2 cucchiai di olio e lo spicchio d’aglio schiacciato. Aggiungete le zucchine e fatele saltare per qualche minuto. Unite il mix di spezie.

Quando risultano cotte ma ancora croccanti sfumate con l’aceto balsamico.

Fate evaporare e aggiungete i pinoli precedentemente tostati.

 

secondi

Straccetti di pollo saporiti

luglio 22, 2018

Il pollo, grande protagonista di molte mie cene. È buono, sano, economico e soprattutto versatile in cucina.

Oggi ve lo propongo sotto forma di straccetti conditi con una salsa home made saporita. È un piatto estivo che si può gustare sia tiepido che freddo. Io solitamente lo servo con un piatto di verdure grigliate. 

Ingredienti:
500 gr di fettine di pollo
2 pomodori secchi sott’olio
1 cucchiaio di capperi
1 cucchiaio di olive nere
basilico q.b.
prezzemolo q.b.
senape in grani 1 cucchiaino
salsa di soia q.b.
tabasco q.b.
olio evo q.b.

Assottigliate le fettine di pollo con il batticarne.

Cuocetele ai ferri per qualche minuto per lato. Tagliate le fettine a strisce.

Dedicatevi al condimento: tritate a coltello i capperi con i pomodori secchi, le olive, il basilico e il prezzemolo. Unite il trito in una ciotola e aggiungete olio, salsa di soia, senape in grani, tabasco, sale e pepe.

Condite gli stracetti di pollo con il preparato.

Se potete lasciate riposare il pollo in frigo per un mezz’ora in modo che il pollo acquisita tutti i sapori.

Buon appetito.

antipasti

Crostini d’estate

luglio 16, 2018

L’estate è arrivata ed è proprio in questo periodo dell’anno che più mi piace organizzare, sul terrazzo di casa, aperitivi improvvisati con qualche amica, davanti ad un tramonto che lascia sempre senza fiato, un cin cin che sa di vacanza ed un buffet semplice ma sempre con gusto. Per questo mi ha dato una mano l’Insalata per riso Peperlizia light di Ponti. Riso freddo? sì certo sarebbe ottima, ma ho voluto utilizzarla per preparare una mousse da spalmare su crostini croccanti. Che ne dite?

Ingredienti:
mezzo barattolo di insalata per riso Peperlizia Light
pane in cassetta/crostini q.b.
100 gr di ricotta
paprika q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Iniziate la preparazione delle vostre bruschette tagliando il pane in cassetta e tostando per qualche minuto per lato, finché risulti croccante.

Scolate per bene il condimento per insalate Peperlizia Light e unitolo alla ricotta. Tritate il tutto grossolanamente. Spalmate la crema ottenuta sulle bruschette. Finite con qualche condimento Peperlizia intero e un filo d’olio.

E ora…buon aperitivo 🙂