Browsing Tag

natale

primi

Vellutata di ceci e feta

Dicembre 20, 2018

Iniziamo le cene detox pre Natale. Questa sera vellutata ai ceci con cubetti di feta e pepe con l’aiuto del mio Cook Processor Artisan di KitchenAid. è facilissimo: preparo gli ingredienti aziono il mio robot e il gioco è fatto.

Se siete interessati al robot con il codice KALIT18 nell’apposita sezione del sito KitchenAid dedicata allo shopping online, avrete diritto a uno sconto del 20% su tutti i prodotti all’interno della gamma di piccoli del Brand.


Ingredienti
1 cipolla grande, pelata e tagliata
500 g di ceci in scatola sgocciolati
1 L di brodo vegetale
feta q.b.
pepe
prezzemolo q.b.

Inserire nella pentola la lama ’MultiBlade’. Aggiungere cipolla. Chiudere il coperchio. Premere per 5 secondi su Pulse. Selezionare BOLLIRE P2 e premere Start. Sul display comparirà Passo 1. Premere Start per confermare.

Successivamente versare gli altri ingredienti nella pentola (ad eccezione della feta). Richiudere il coperchio rimuovendo però il tappo. Premere Start.

Raggiungere gradualmente la velocità 10 e azionare per 1 o 2 minuti. Aggiungere pepe, prezzemolo fresco e cubetti di feta a piacere e servire calda.

dolce

Torta al gianduia, nocciole e caramello salato

Gennaio 16, 2018

Ok avete ragione le feste sono ormai finite ma la ricetta di questo mio dolce di Natale è d’obbligo condividerla con voi. Amanti del cioccolato gianduia e del caramello salato questa torta è dedicata a voi…

Ingredienti:
200 g di cioccolato gianduia
150 gr di nocciole
150 gr di biscotti secchi
80 gr di zucchero
80 gr di burro
2 albumi
1 cucchiaio di cacao
300 ml di panna
Sale q.b.

Per il caramello:
80 gr di zucchero
Sale q.b.
100 ml di panna

Tritare i biscotti nel mixer e amalgamarli con il burro sciolto, il cucchiaio di cacao e un cucchiaino poco raso di sale. Rivestire con l’impasto il fondo di uno stampo a cerniera dal diametro di 22 o max 24 cm e mettere il frigorifero a solidificare.
Preparare la mousse: montare la panna con lo zucchero e separatamente, gli albumi con un pizzico di sale. Tritare nel mixer le nocciole sino a ridurle in polvere fine. Fate fondere a bagnomaria il cioccolato gianduia, incorporate le nocciole, la panna e infine gli albumi, mescolando delicatamente. Versate la mousse nello stampo, livellate la superficie e tenetela in frigorifero per 6 ore. Preparare la salsa: fate caramellare lo zucchero insieme ad un cucchiaino di sale in un pentolino e unire la panna poco per volta. Lascia addensare su fiamma bassa e versarla sulla torta,
una volta tolta dallo stampo.

dolce

Gingerbread

Gennaio 2, 2017
gingerbread

Le festività natalizie continuano e che Natale è senza il profumo di biscotti speziati per casa?
Oggi non ho resistito e li ho preparati, infornati e decorati. Ora sono pronti per il mio tè delle 5. Voi li avete fatti per le vostre feste?

gingerbread_un-pizzico-di-viola00

Ingredienti
350 gr di farina 00
100 gr di zucchero di canna
100 gr di burro
1 uovo
2 cucchiai di miele
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di zenzero
2 cucchiai di cannella
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di chiodi di garofano tritati

Per la glassa
100 gr di zucchero a velo
1 albume
qualche goccia di succo di limone

gingerbread_un-pizzico-di-viola01

Montare il burro ammorbidito con lo zucchero e il sale, poi incorporare l’uovo. Aggiungere gradualmente la farina setacciata con le spezie e il bicarbonato, quindi unire il miele. Impastare gli ingredienti (se l’impasto risulta troppo sbriciolato e poco compatto aggiungere un albume d’uovo). Formare un panetto con l’impasto, avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero per mezz’ora. Stendere l’impasto tra 2 fogli di carta da forno a uno spessore di 5 mm e ritagliare i biscotti con i tagliapasta. Disponeteli sulla placca foderata da carta forno. Cuoceteli in forno già caldo a 170° per 20 minuti. Sfornateli e lasciateli raffreddare.

Per la glassa montare l’albume con lo zucchero a velo e qualche goccia di succo di limone. Versatela in una sacca da pasticcere con foro piccolo e decorare i biscotti a piacere.

piatto unico

Triangoli al tartufo e funghi porcini su crema di ceci

Dicembre 18, 2016
ravioli scoiattolo

In commercio si trovano molti ravioli confezionati ma spesso di dubbia qualità. Se volete andare sul sicuro provate la xmas limited edition Scoiattolo. Vi assicuro che sono strepitosi. Due gusti in commercio: all’astice e al tartufo e funghi e porcini.
oggi vi propongo una ricetta per la versione ai funghi.
ravioliscoiattolo_unpizzicodiviola-01web ravioliscoiattolo_unpizzicodiviola-03web

Ingredienti
per 2 persone:
1 confezioni di triangoli al tartufo e funghi porcini Scoiattolo
100 g di ceci sgocciolati
mezzo scalogno
una manciata d pinoli
brodo q.b.
parmigiano q.b
olio q.b.
pepe q.b.
sale q.b.

Tagliare finemente mezzo scalogno e dorare in pentola con 2 cucchiai di olio. Unire i ceci sgocciolati, un mestolo di brodo, sale e pepe. Insaporire il tutto per qualche minuto, quindi passare al mixer a immersione per ottenere una crema.

Portare a bollore abbondante acqua salata e cuocere per 2 minuti i triangoli al tartufo e funghi porcini.

Tostare i pinoli.

Ora… tutto è pronto per comporre il vostro piatto: preparare un letto di crema ai ceci, sulla quale disporrete i ravioli, il parmigiano, un filo d’olio e infine i pinoli tostati.

Buon appetito!

antipasti

Torta rustica con petali di mela, camembert e noci

Dicembre 14, 2016
torta rustica mela camembert

Ero alla ricerca di una nuova idea da aggiungere agli antipasti del mio pranzo di Natale. Volevo che fosse a base di formaggio (mi hanno regalato un camembert delizioso). Chi adora il formaggio lo sa: il suo sapore acido e latteo si sposa particolarmente bene con il gusto dolce della frutta, sia che si tratti di frutta fresca, secca o candita. Allora ho optato per una torta rustica con petali di mela, camembert e noci. Vi assicuro che vi piacerà!
torta-rustica-mela-camembert_unpizzicodiviola01

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
2 mele
1 camembert
40 gr di noci sgusciate
cumino q.b.
pepe q.b.

torta-rustica-mela-camembert_unpizzicodiviola02

Lavate le mele e asciugatele. Tagliatele a quarti e eliminate il torsolo e affettatele tramite l’uso di una mandolina per avere una fetta fine effetto petalo.
Srotolate la pasta sfoglia. Effettuate dei fori con i lembi di una forchetta.
Eliminate il grosso della crosta del camembert e distribuitene metà sulla sfoglia. Distribuite uniformemente i petali di mela e a tocchetti il restante formaggio.
Tritare grossolanamente le noci (lasciarne qualcuna intera) e distribuirle sopra.
Pepare e spolverare con il cumino a piacere.
Informare a forno caldo 190° per 30 minuti.
Servire tiepida.

antipasti

Girelle di omelette e speck

Dicembre 7, 2016

Le girelle di omelette e speck sono un antipasto rustico ma allo stesso tempo sfizioso. Un’idea semplice e veloce che invoglierà i vostri commensali a prenderne almeno due perché…una tira l’altra.
Ideale come entrée per il pranzo di Natale.

girelle-di-omelette-e-speck_unpizzicodiviola_01
girelle-di-omelette-e-speck_unpizzicodiviola_02

Ingredienti per 4 persone
4 uova
1 scalogno
4 pomodori secchi
2 carote
8 fette circa di speck
20 ml di latte
pepe q.b.
burro per ungere

Tagliate i pomodori secchi a dadini. Lavate e affettate finemente lo scalogno.
In una terrina rompere le uova, aggiungere il latte e sbattere leggermente per fare l’omelette. Aggiungete i pomodori secchi, le carote e lo scalogno.
Sciogliere un po’ di burro in un padellino e preparare 4 piccole omelette.
Mettere sul tagliere tre fette di speck leggermente sovrapposte (la quantità cambia in base alla grandezza delle omelette. Lo speck deve avvolgerla interamente). Posizionare sopra l’omelette tiepida. Arrotolare tutto e tagliare le girelle. Servire calde o fredde. Buon pranzo a voi!

dolce

Pan di spezie

Dicembre 17, 2015

Natale è in arrivo, lo sentiamo nell’aria, nella magia delle luci, nella frenesia delle organizzazioni di pranzi e cene, nella ricerca di quel perfetto regalino che fa sorridere coloro a cui vogliamo bene.

Lo riconosciamo anche dalla lista della nostra spesa e dalle mille ricette che ci frullano in testa: panettone, pandoro, biscotti speziati, tisane alla cannella fumanti e, per chi lo adora come me, zenzero, zenzero, zenzero ovunque!

Non poteva perciò mancare la ricetta che vi propongo oggi: pan di spezie. Un dolce alle spezie e frutta secca, facile da realizzare e adatto anche ad una lunga conservazione.

Mi piace pensare che questo sia il mio regalo di Natale per voi, un regalo che sprigioni in casa un meraviglioso aroma, un regalo che vi stuzzichi le papille gustative, che vi faccia sentire al caldo anche durante una passeggiata sulla neve.

Questo buonissimo dolce è anche un ottimo pensiero per i vostri cari. Dategli la forma che preferite, impacchettatelo per bene, riempitelo d’amore e fantasia ed ecco un bel dono personalizzato!

Pronti? Iniziano i preparativi 🙂

Ingredienti:
100 g uvetta
1 mela
200 g di farina 00
50 g farina integrale
130 g di miele (meglio di castagno)
50 g + 20 g di burro
1 cucchiaio di cannella
4 chiodi di garofano
zenzero fresco q.b. (è a piacere. Io ne metto un bel pezzetto tritato)
noce moscata q.b.
100 g di frutta secca/disidratata a piacere (io ho utilizzato albicocche e fichi secchi)
1 cucchiaio di rum
100 g di nocciole
100 g di mandorle

Fate ammollare l’uvetta in acqua tiepida profumata con un po’ di rum.
Sbucciate la mela, tagliatela a pezzettini, privandola del torsolo, e fatela cuocere per 10 minuti in un padellino con 20 g di burro e un pizzico di cannella, poi frullatela e fatela raffreddare.
Setacciate le farine e unite le spezie.
Fate scaldare a bagnomaria il miele con 50 g di burro e 2 cucchiai di acqua fino ad ottenere un composto omogeneo, che farete intiepidire in una ciotola.
Unite il mix di farine e spezie, il miele, la mela, le mandorle e nocciole tritate, la frutta disidratata, l’uvetta strizzata e 1 cucchiaio di rum.
Impastare il tutto velocemente e versare in uno stampo da plumcake da 1 litro foderato di carta da forno. Pressare bene il composto nello stampo. Cuocere in forno già caldo a 170° per 1 h circa.
Sfornare il pan di spezie, farlo raffreddare e servire a fettine coperte con un pizzico di zucchero a velo.