Browsing Tag

timo

primi

Risotto zucca e limone

Novembre 29, 2018

Adoro la zucca, nei dolci, per contorno, cremosa come vellutata ma soprattutto come ingrediente base nei risotti. Oggi è la protagonista, insieme all’agrume per eccellenza, il limone, del mio risotto autunnale. La dolcezza della zucca abbinata al sapore più aspro del limone creano un primo piatto delicato e con un retrogusto particolare gustoso, che porterà l’Autunno nelle vostre papille gustative. Il tocco in più? La scorzetta del limone finale grazie alla mia grattuggia a lama fine about Microplane. Venite a scoprire l’intera gamma. Microplane è azienda leader nelle grattugge professionali e non solo. Con una storia di oltre 20 anni alle spalle, l’esperienza ma anche l’innovazione sono due punti cardine dell’azienda.

Ingredienti per 4 persone
500 gr di riso Carnaroli
1 limone spremuto e la sua scorza
1 cipolla
Mezzo bicchiere di vino bianco
250 gr Zucca a cubetti
1 litro circa di brodo vegetale
Sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Iniziate con la preparazione della zucca. Lavatela, eliminate la buccia, i semi e filamenti interni e ponetela in pentola con un filo d’olio e mezza cipolla. Lasciate cuocere per circa 10/15 minuti fino quando risulta morbida (se serve aggiungete un mestolo di brodo).

In una casseruola soffriggete la cipolla tagliata fine con l’olio, aggiungete il riso e tostatelo per circa un minuto, sfumate con il vino e fatelo assorbire. Aggiungete la zucca ormai cotta e bagnate con il brodo vegetale e mezzo limone spremuto. A cottura ultimata mantecare con il restatante succo di limone. Servite con una generosa grattuggiata di scorza di limone e qualche foglia di timo fresco.

quando si trova l'amore vero http://www.unpizzicodiviola.com/incontri-con-ragazze-rumene/

caserta donna cerca uomo

Settembre 2, 2018

Tra le mie letture sotto l’ombrellone c’è stato il libro di Veronesi “La dieta del digiuno”. L’ho trovato molto interessante e soprattutto al suo interno Umberto propone alcune ricette. Ho provato a rifare le sue cipolle stufate al forno. Le ho trovate davvero squisite. La ricetta è la sua, io ho aggiunto solo qualche foglia di basilico.

Ingredienti

8 cipolle bianche
2 gambi di sedano
2 carote
2 cucchiai di farina mais fioretto
una manciata di capperi
8 rametti di timo fresco
basilico fresco q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Pulite le cipolle eliminando la buccia esterna e tagliandole a metà, quindi svuotate ogni metà mettendo da parte la polpa. Mi raccomando lasciate qualche strato di cipolla! Ora tritate nel mixer le carote, il sedano, il basilico e la cipolla messa da parte. Aggiungete al trito la farina di mais fioretto, sale e pepe q.b. e quattro cucchiai di olio. Mescolate per bene questa farcia che avete preparato e riempite le mezze cipolle.
Decorate e profumate con un rametto di timo e qualche cappero in superficie. Infornate a 220° per circa 35 minuti. Servire tiepide o anche fredde.
Se scegliete delle cipolle piccole potete proporle come finger food!

http://www.unpizzicodiviola.com/incontri-con-ragazze-rumene/

Patate arlecchino

Novembre 30, 2016

unpizzicodiviola_patate-dolci00

Il profumo del Natale si inizia a percepire: sono comparse le prime luci, gli addobbi e quell’aria frizzantina che caratterizza le festività invernali.
Oltre a pensare ai primi regali devo iniziare a pianificare il grande menu del pranzo del 25 dicembre.
Un contorno che volevo proporre quest’anno sono le patate arlecchino. Un ottimo piatto composto da patate dolci che si abbinano bene sia alla carne che al pesce.
Scopriamo la ricetta

unpizzicodiviola_patate-dolci04
Ingredienti per una teglia quadrata di 28 cm:
patate rosse 500 g circa
patate americane 500 g circa
patate viola 500 g circa
peperoncino fresco q.b.
timo 2 rametti
salvia 5 foglie
alloro 5 foglie
olio q.b.
1 scalogno
sale e pepe q.b.

Per preparare le patate arlecchino iniziate pelando le patate, sciacquatele sotto l’acqua corrente e asciugatele per bene. Tramite l’uso della mandolina o di un coltello affilato (io ho utilizzato l’accessorio dell’impastatrice SMEG taglio medio) affettatele sottili. Ungere con olio una pirofila da forno. Posizionate nella pirofila le fette in file verticali, alternandole patate viola, con quelle rosse e quelle americane. Vi consiglio di prenderne una decina alla volta, posizionarle in fila e poi riporle nella pirofila. Tagliate lo scalogno a fettine sottili e mettetelo negli spazi vuoti tra le patate. Aggiungete qualche foglia di alloro tra le patate.

Tritate una punta di peperoncino privato dei semi, i rametti di timo e le foglie di salvia e spolverizzate le patate con il trito. Irrorare con un filo di olio ed infornate a 200°C per circa 60 minuti. Coprire con carta d’alluminio per la prima mezz’ora di cottura. A cottura ultimata salate e pepate.

Ricordatevi di salare le patate a fine cottura, in questo modo saranno sempre belle croccanti.

Buon appetito!